Simone Faggioli

Un altro fine settimana di lavoro, di verifica e di test sul campo di gara, il migliore ambiente dove capire veramente le potenzialità della sua Norma M20 FC Pirelli Zytek evo 2019. Simone Faggioli per questo ha sfruttato al massimo la sua partecipazione alla seconda tappa del Campionato Europeo Montagna FIA svoltasi a Rechberg, in Austria, lo scorso week end.
Per la prima volta sono state testate le evoluzioni della casa costruttrice francese su una gara veloce dove tanto importa il connubio potenza motoristica ed aerodinamica.
Ogni manche è servita a Faggioli, alfiere Best Lap, per arrivare in gara al suo miglior crono personale di sempre (1’53,065) in questo rapidissimo tracciato che gli è valso il secondo gradino assoluto del podio dietro a Christian Merli su Osella, imprendibile, che ha registrato il nuovo record del percorso. Terzo il francese Sebastien Petit su Norma.

 

Vittoria di gruppo, quindi, per Faggioli che gli attribuisce punteggio pieno nella classifica CEM: "Un’altra vittoria di gruppo importante. Abbiamo provato diverse soluzioni che mai hanno dato riscontri ottimali. Oggi era per noi il debutto in una gara veloce con la macchina in versione 2019 e ancora dobbiamo lavorare per trovare l’equilibrio aerodinamico. Ciò non toglie importanza al secondo piazzamento assoluto che ho conquistato grazie alla mia migliore prestazione personale qui a Rechberg. Dobbiamo continuare a lavorare duro per recuperare il gap con Merli e Osella e questo è il nostro obiettivo".