Vai direttamente ai contenuti

Home > Vita di Club > Mostra Palazzo Strozzi

Mostra Palazzo Strozzi

21.09.2016

A Vienna ha steso oltre mille giubbotti di salvataggio nello stagno del Castello del Belvedere, mentre sull’isola di Lesbo si è fatto fotografare a riva, sbattuto dalle onde, per ricordare la morte del bambino siriano Aylan al-Kurdi. Adesso Ai Weiwei, uno dei più celebri e controversi artisti contemporanei del nostro tempo, arriva a Firenze per la sua prima grande retrospettiva italiana. Alle finestre di Palazzo Strozzi sono già stati agganciati 22 canotti, segno della denuncia dell’artista nei confronti delle politiche europee sui migranti ed altre sue opere sono già in città. Dal 23 settembre, però, sarà possibile ammirare tutta la sua arte a Palazzo Strozzi, nella mostra “Ai Weiwei. Libero”, in programma fino al 22 gennaio 2017.
I soci dell’Automobile Club Firenze avranno la possibilità di usufruire della riduzione sul biglietto d’ingresso (pagando quindi il biglietto ridotto), semplicemente esibendo la tessera associativa in corso di validità alla biglietteria di Palazzo Strozzi. Artista dissidente e personalità provocatoria, protagonista di mostre nei maggiori musei del mondo, Ai Weiwei invaderà Palazzo Strozzi con opere storiche e nuove produzioni che coinvolgeranno tutto lo spazio: la facciata, il cortile, il Piano Nobile e la Strozzina. Per la prima volta Palazzo Strozzi sarà utilizzato come uno spazio espositivo unitario, creando un’esperienza totalmente inedita per i visitatori. La mostra proporrà un percorso tra installazioni monumentali, sculture e oggetti simbolo della sua carriera, video e serie fotografiche dal forte impatto politico e simbolico, permettendo una totale immersione nel mondo artistico e nella biografia personale di Ai Weiwei. Le opere esposte spazieranno così dal periodo newyorkese, tra gli anni ottanta e novanta, in cui scopre l’arte dei suoi “maestri” Andy Warhol e Marcel Duchamp, alle grandi opere iconiche degli anni duemila fatte di assemblaggi di materiali e oggetti come biciclette e sgabelli, fino alle opere politiche e controverse che hanno segnato gli ultimi tempi della sua produzione artistica, come i ritratti di dissidenti politici in Lego o i recenti progetti sulle migrazioni nel Mediterraneo. La mostra di Palazzo Strozzi diviene quindi una straordinaria occasione per scoprire il genio creativo di Ai Weiwei esaltando una delle sue peculiarità, ovvero il rapporto tra tradizione e modernità in un luogo simbolo della storia di Firenze e di un momento paradigmatico della cultura dell’Occidente quale il Rinascimento.
La mostra è promossa e organizzata dalla Fondazione Palazzo Strozzi con il sostegno di Comune di Firenze, Camera di Commercio di Firenze, Associazione Partners Palazzo Strozzi e Regione Toscana, ed è resa possibile grazie al supporto di Banca CR Firenze e alla collaborazione con Galleria Continua, San Gimignano/Beijing /Les Moulines/Habana.